Il giorno del pianto: ‘Un mare di morte’

BandieraDellaPace

7 Ottobre 2013

Il giorno del pianto: 

“Un mare di morte”

Lampedusa dove i turisti vanno a soggiornare, dove l’ospitalità è sovrana piange, sì oggi è il giorno del pianto, di riflessioni, di bilanci ancora incerti e dubbi che tutto ciò possa ripetersi. Un pianto corale che coinvolge tutta l’Italia ma non solo, che urla dolore e compassione grida unanime‘ vergogna ‘.
Oggi Lampedusa è il centro del Mediterraneo, la spiaggia promessa per coloro i quali scappano dalle guerre, l’approdo sicuro verso la salvezza: ma quale salvezza? Quale sicurezza? Vengono a morire sulle nostre coste, spiagge, terre già duramente colpite dalla crisi mondiale ma sempre accoglienti verso popoli che ricercano un futuro dignitoso.
Lampedusa l’ombelico dell’Italia è già  diventata per noi Italiani meritevole dell’alta  onorificenza per il  Nobel per la Pace ‘. @

diCresy Crescenza Caradonna

Lampedusa, Cala Grecale, 2003
Lampedusa, Cala Grecale, 2003

228666

Annunci

Un pensiero su “Il giorno del pianto: ‘Un mare di morte’

Se ti piace l'articolo lascia un commento...grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...