“Il pudore dimenticato” di Crescenza Caradonna

Locandina

Titolo Film: Oltraggio al pudore
Regia: Silvio Amadio
Nel cast: Arnoldo Foà, Bice Valori, Mario Scaccia, Folco Lulli, Jacques Perrin, Alberto Bonucci, Gina Rovere, Rosemarie Dexter
Anno Uscita: 1964
 Genere: Commedia


“Il pudore dimenticato”


Il pudore è quel sentimento dimenticato , la definizione del vocabolario italiano  recita che è quell’atteggiamento di naturale riserbo nei confronti di ciò che riguarda la sfera sessuale ed ancora l’imbarazzo a esibire la propria interiorità e per finire quel senso di rispetto per  sé e per gli altri che dovrebbe distogliere dall’agire in modo scorretto, indecoroso.
Questa esaustiva definizione che riporta il saggio vocabolario della lingua italiana è certamente obsoleta ai giorni nostri dove il qualunquismo nel mostrare il corpo nudo è alla mercê (parola portoghese)  quotidiana, ad incominciare dai mass-media che  ti propinano 24 ore su 24 pubblicità dove reclamizzano i più disparati prodotti commerciali con le solite figure di donne ed uomini, belli da paura, irreali al 100% per il target comune, per finire alla cinematografia ed alla carta stampata che fanno la loro bella figura, nel gareggiare a chi mostra più o meno nudismo dell’altro.
Conclusione: nudo è bello se non è veicolo di quel sottile sotterfugio a doppio/senso per poter deviare l’attenzione su altro, ma nudo è principalmente libertà sia che si pratichi tra le tue mura domestiche dove puoi esprimerti senza che nessuno ne abbia a male o sia nei posti giusti nei quali farlo senza scandali e giudizi.
L’articolo naturalmente è impersonale, è solo una riflessione sul modus vivendi della società odierna,  prescinde dalla mia concezione del nudo che svelo senza reticenze  in quanto radicalmente pudica fin nelle ossa.
Libertà dovrebbe essere la parola d’ordine quella libertà che tanto manca in questi ultimi tempi grigi che stiamo attraversando come fagocitati in un tunnel dove in fondo, ma tanto in fondo, risplende una luce che ci porterà fuori dall’oscurità interiore e materiale@2015

diCresyCrescenza Caradonna


VIVI CON L’ANIMA


Annunci

Un pensiero su ““Il pudore dimenticato” di Crescenza Caradonna

Se ti piace l'articolo lascia un commento...grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...