Buongiorno_ CRESCENZA CARADONNA

Turchia: scendono in campo gli scrittori

13731704_1342319059129004_553735740889772040_n

CRESCENZA CARADONNA

Oggi l’attenzione è sulle foto shock dei soldati turchi uccisi a centinaia che fanno da sfondo alle testate giornalistiche della carta stampata in edicola e sul web Erdogan ha dichiarato che se il Parlamento deciderà di ripristinate nella sua nazione, la pena di morte non potrà fermalo in quanto sovrano, ma l’Europa non ci sta chiede il rispetto dello stato di diritto nell’ottemperanza della democrazia.
Dopo il golpe anche gli scrittori turchi hanno preso posizione criticando la rappresaglia del Presidente per la grande epurazione dolore e condanna in punta di penna, in Italia anche la scrittrice Dacia Maraini, sul corriere della sera sconcertata, ha messo l’accento sull’assenza totale di figure femminili si è chiesta scorrendo le terribili foto dei giovani soldati in mutande, accartocciati  tra loro, picchiati, scherniti, uccisi in modo barbaro : “L’enorme purga è incominciata la vendetta si può chiamare giustizia è questo che vuole Erdogan? ed ancora “Un Dio che non conosce pietà, pudore ? Dove sono le donne turche? Possibile che siano state messe tutte a tacere?”

A Nizza  sono stati identificate altri 4 italiani della strage del boulevard sale a 5 il bilancio dei nostri connazionali, tracce investigative portano in Puglia a Bari l’attentatore mandò messaggini al suo compatriota  fin prima della strage, la Digos indaga.
Ad Andria nello scontro fatale dei treni si parla di dimenticanza fatale in quanto il capostazione andriese non telefonò in tempo a Corato per il via libera lo comproverebbero i tabulati aggravandone la sua posizione.
Sentenza amianto per i morti Olivetti 5 anni di carcere a De Benedetti ma no andrà in carcere per età o perché ricco? Ai posteri l’ardua sentenza.

Vorrei ricordare Paolo Emanuele Borsellino magistrato italiano assassinato da cosa nostra a Palermo il 19 luglio 1992 assieme a cinque agenti della sua scorta nella strage di Via d’Amelio con le sue parole:
«Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo.»
Una figura importante e prestigiosa nella lotta contro la mafia in Italia a livello internazionale insieme al collega ed amico Giovanni Salvatore Falcone assassinato con la moglie Francesca Morvillo con tre uomini della scorta, nella strage di Capaci per opera di cosa nostra il 23 maggio 1992.©

SU:
image

Turchia: scendono in campo gli scrittori

di CRESCENZA CARADONNA

Un pensiero su “Buongiorno_ CRESCENZA CARADONNA

Se ti piace l'articolo lascia un commento...grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...