Burkini la tolleranza SPERANZA E PACE _di Crescenza Caradonna

IL BUONGIORNO DI CRESCENZA CARADONNA

Burkini la tolleranza
SPERANZA E PACE

2250.jpg

 

Senza spogliarsi le donne musulmane hanno introdotto il burkini un’unione tra il burka ed il bikini che permette loro di nuotare. Dalla stoffa così leggera copre tutto il corpo salvo l’ovale del viso, si compone di tre pezzi cappuccio, casacca e pantaloni apparso nel 2008, poco prima le Olimpiadi di Pechino, ha subito incontrato i pareri positivi delle donne musulmane decretandone il successo.

Ma a crearlo il burkini è stata una stilista australiana di origine libanese Aheda Zanetti  nel 2004 che ha dichiarato al giornale Le Monde che l’idea le venne guardando sua nipote mentre giocava a netball (un variante del basket), la ragazza si muoveva impacciata nel suo hijab quindi ha continuato dicendo: «Ho fatto qualche ricerca e non ho trovato abiti adatti per lo sport e le donne pudiche». Ho immaginato un «hijood», una fusione tra hijab e hood, (cappuccio in inglese), una tuta adatta per il «pudore» religioso, e il Burkini è arrivato sulla scia.»

Non espongono il loro corpo le donne musulmane ma vogliono ugualmente vivere la loro vita come tutte le altre donne del mondo nel rispetto dei canoni dettati dalla loro religione, perché impedirlo? La libertà è alla base della convivenza tra popoli e religioni diverse insieme alla tolleranza, la panacea per tutti gli uomini di buona volontà nel segno della pace mondiale@

CresyCrescenza Caradonna

Un pensiero su “Burkini la tolleranza SPERANZA E PACE _di Crescenza Caradonna

Se ti piace l'articolo lascia un commento...grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...