L’ora della morte SI SCAVA LA SPERANZA VIVE

L’ora della morte
SI SCAVA: LA SPERANZA VIVE

Migliaia di sfollati, episodi di sciacallaggio, stato di emergenza è questo lo scenario nei luoghi del sisma.
A Pescara del Tronto i cittadini hanno passato la notte al freddo all’addiaccio, le scosse di terremoto si sono avvicendate uno dietro l’altro molto forti, futuro? Incerto, ma da ricostruire, mentre gli anziani raccolgono le poche cose rimaste sotto i detriti delle macerie dei crolli delle loro case, i giovani attoniti confusi e spaventati  cercano di aiutare i soccorritori come possono senza intralciare l’organizzazione dei 1450 uomini che stanno lavorando nei territori colpiti.
Le zone sono state tutte vagliate ma ancora stanno lavorando in cerca di una piccola speranza, l’obbiettivo è ritrovare ancora la vita sotto le case sbriciolate con l’afflusso di una moltitudine di volontari e non che stanno arrivando da tutta Italia.

45500 SMS SOLIDALE PER LE REGIONI COLPITE DAL TERREMOTO

Il sindaco di Amatrice, il comune più colpito ha dichiarato:
“Ringrazio il Papa che ieri  è stato vicino per darci la forza, abbiamo bisogno di speranza non di lamentele con la forza e la speranza di ricostruire una città, da ogni sconfitta nasce una grande vittoria siamo gente di montagna che non molla,  sono qui accanto alla mia gente”

image

Nelle tende allestite ad Accumoli, uno dei comuni colpiti, la notte è stata fredda e lunga da passare, per chi ha perso tutti i propri beni nella speranza che possano recuperare qualche oggetto personale dalle loro case distrutte mentre risuonano ancora le parole che recitavano : “Il paese non c’è più ” subito dopo il sisma dal sindaco di Amatrice.

Chiese crollate, palazzi implosi, strade divelte, le città colpite sono irriconoscibili,  il bilancio ad oggi conta 247 morti.
Una ferita per l’Italia che a 7 anni dalla distruzione del terremoto dell’Aquila, si riscopre un paese fragile impreparato, la terra ha tremato ancora come un appuntamento mortale di un fato malefico che non ha lasciato tregua e pietà per nessuno.@

Macerie circonda un edificio come si blocca bandiera dell'Unione europea a seguito di un terremoto in Amatrice, Italia.


24/08/2016
di  Crescenza Caradonna

 

2 pensieri su “L’ora della morte SI SCAVA LA SPERANZA VIVE

Se ti piace l'articolo lascia un commento...grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...